Mezza Maratona di Fiumicino …e gruppo pace maker

 

 

 

 

 

 

cari amici runner

a distanza di un giorno mi trovi qui a rivisezionare la Mezza Maratona di Fiumicino, una gara con cui collaboro da 4 anni circa , e dove siamo stati presente sempre come servizio Pace Maker , una gara che mantiene sempre uno standard qualitativo ottimo, per diverse ragioni che si possono racchiudere di seguito…

  • ottima location: il palazzetto dello sport di Fiumicino è ideale per ospitare più di 2000 persone , pacheggio a disposizioni di tutti i podisti, bagni pubblici a disposizione , grandezza ideale per organizzare un buffet post gara degno di una sala ricevimento e accogliere i podisti stanchi dalla fatica dei 21km097mt !
  • ottimi rifornimenti in gara: sono poche le manifestazioni che metteno nei rifronimenti gara bottiglie di acqua per tutti i concorrenti e nonostante ieri si sentiva poca voglia di bere visto la pioggia battente, comunque ottimo !
  • ottimo rifornimento finale: un primo rifornimento automatico per acqua e tea per tutti i podisti, accompagnato come detto da un buffet finale ricco con crostate, biscotti, focaccia, bevande varie a disposizione di tutti e cosa ottimale che nessuno resta senza integrare nel post gara !
  • ottimo pacco gara: purtroppo quest’anno non c’era la maglietta tecnica per il ricordo della Mezza Maratona , ma comunque il pacco gara era abbastanza ricco con prodotti tipici e integrazione post gara .
  • ottima premizione con cesti : personalmente ho avuto modo di entrare in premiazione , non perchè abbia cercato questo premio, ma è capitato, e quindi ho potuto verificare direttamente i cesti preparati dall’organizzazione con prodotti tipici!
  • ottima accoglienza e disponibilità: personalmente ho girato e giro per diversi eventi podisti con cui collaboro da anni, e sono pochi coloro che hanno un’accoglienza impeccabile a “conduzione famigliare” che forse in questo mondo amatoriale del podista lascia sempre il segno positivo. Il grande evento è bello ed entusiasmante, ma a volte si perde il “contatto umano” tra organizzatori e atleti, qui invece si vive proprio questo calore umano!
  • servizio pace maker: in giro ci sono tante gare che ultimamente offrono un servizio pace maker, ma poche sono coloro che si affidano a professionisti del settore, e da questo punto di vista mi posso ritenere soddisfatto che da 4 anni collaboro con Paolo Marino e Famiglia per organizzare un servizio pace maker professionale, ove ogni pace maker è scelto con cura e parte da una mia conoscenza diretta del podista che fa parte del mio gruppo. Quindi , direi che ieri i ragazzi nonostante le difficoltà meteo, quindi difficoltà di mantenere “vivi” e visibili i palloncini di gara, abbiamo svolto il loro compito ottimamente !

Arrivando alla gara personalmente ero coinvolto anche come “atleta” dopo la debacle di New York , ho improvvisato una gara non programmata in previsione della Maratona di Valencia di domenica prossima 18 Novembre. Le previsioni non erano degli migliori, ma dopo la Lucca Marathon e le ultime intemperie ero vaccinato insieme ai 2200 poditi al seguito, quindi armiamoci e partiamo! Dopo aver organizzato il gruppo pace maker, aver dato loro i compiti e aver dato la giusta carica per svolgere un ottima gara, ho iniziato a entrare nel vivo dei podisti svolgendo un blando riscaldamento! purtroppo il vento non ha permesso di organizzare al meglio la zona partenza con il solito arco gonfiabile e accortezze varie! Alle 9.30 puntuali e senza nessun problema di spinte e di furbi che si intrufolavano nella prima griglia si è partiti senza pioggia al seguito era già un buon inizio.

Il percorso della Mezza Maratona di Fiumicino è abbastanza scorrevole, reso ancora di più quest’anno con eliminazione del ponte , quindi i podisti tranne i diversi cambi di direzione non avevano grande avversità sul percorso.

I rifornimenti ottimamente organizzati erano previsti al 6° al 12° e al 18°km , 3 rifornimenti ideali per rifocillarsi e idratarsi in una domenica si ventosa, ma inizialmente abbastanza umida !

Personalmente ho iniziato con calma a correre a un ritmo leggermente più veloce del ritmo maratona 4’10-4’05 , poi dopo 2-3km iniziali ho proseguito a ritmo maratona 4’15 integrandomi con il gruppo pace maker delle 1h30 con Gianni e Claudio che cercavano di motivare e accompagnare i podisti al traguardo senza nessuna difficoltà !

Il vento in alcuni tratti era veramente forte e spostava l’appoggio del piede sull’asfalfo non permettendo una buona spinta, dopo un pò a iniziato anche a piovere a “secchiate” , alterando momenti di “agitazione” a momenti di calma apparente… Il vento però è stato una costanza di tutta la gara, sinceramente posso affermare che era nella maggior parte dei km a favore e in alcuni tratti vento forte trasversalmente al senso di marcia !

La gara comunque procedeva senza nessun intoppo, ogni tanto incontravo qualche atleta che seguo e che ho seguito per diverso tempo , ogni tanto parlavo con alcuni ragazzi che facevano anche triathlon riconoscendoli dall’abbigliamento tecnico …intorno al 4-5°km ho incontrato un ragazzo che mi ha riconosciuto e mi ha fatto i complimenti per il sito, e mentre correvo ne ero soddisfato di questo , tutto l’impegno messo in questi anni sta ripagando… almeno come rispetto e gratificazione professionale!!!

Insomma , mi stavo rilassando e nonostante il vento e la pioggia mi sentivo bene visto che stavo testando la condizione per la Maratona. Ogni tanto cercavo di augurarmi e pensare ai pace maker che potessero svolgere ottimamente il loro ruolo in questa bellissima domenica di sport, con tanta gente al seguito sicuramente non sarebbero rimasti mai soli!

Dopo aver corso i primi 11°km col gruppo delle 1h30 per un tempo totale di 46’30 a un ritmo di 4’14 al km, ho pensato che sarebbe stato meglio e opportuno iniziare a provare una progressione di ritmo per capire come stavano le gambe…

Dal 12°km iniziato a portarmi su un ritmo di 4’04 al km e man mano i podisti superati erano veramente tanti… Chi stava purtroppo in difficoltà, chi portava comunque un suo ritmo confort e chi si fermava al bordo strada… Purtroppo dispiace vedere podisti che gestiscono male la gara andando oltre le proprie potenzialità non avendo conoscenza della propria condizione fisica e quindi di come poter gestire 21km…

Dopo qualche km a 4’04 al km ho iniziato negli ultimi km a correre a un ritmo sotto i 4’00 al km nonostante le pozzanghere e l’acqua battente che stava venendo giù in quel momento di gara… Alla fine nell’ultimo km ho intravisto Andrea , amico e neofiti del progetto IronMan 70.3 Pescara , l’ho incitato visto che era affaticato, ed ho continuato la mia corsa concluendo in 1h27’30 (media 4’09 al km) con una parte finale dei 10km97mt in 41’00 a una media ritmo prossimo a 4’03 al km !

Una volta terminata la mia gara da atleta , ho cercato velocamente di cambiarmi e di recarmi alla zona arriva per accogliere e applaudire tutti i podisti al seguito, compreso il mio gruppo pace maker per controllare come avessero gestito la gara !

Erano ormai arrivati i gruppi delle 1h24 con Vito e Costantino, del 1h30 con Gianni e Claudio, del 1h35 con Gianni e Stefano, ed erano appena arrivati Giuseppe e Angelo per il gruppo del 1h40

 

 

A seguire poi sono arrivati il gruppo 1h45 con Claudio e Carlo con gli atleti al seguito belli sorridenti che poi a fine gara ho avuto modo di conoscere, come Marcella Maffei e Roberta Ghisotti e Luana Monzani.
…e ancora a seguire ci sono Gianluca e Claudio che hanno ben figurato con il loro gruppo del 1h50 nonostante Gialuca fosse alla prima esperienza come pace maker si può ritenere soddisfatto! Non a caso a fine gara mi ha dichiarato che si è divertito tanto ed è stato contento del ruolo importante avuto durante la Mezza.
Il sempre sorridente e giocherellone , eterno giovanotto di Marziano con Gregorio per il gruppo del 1h55 anche loro che accompagnano gli atleti al traguardo raggiungendo il proprio obiettivo nella Mezza Maratona di Fiumicino!
e per finire e non ultimi come ruolo svolto, i sempre sorridenti Francesco e Sergio per il gruppo delle 2h00 i quali se la sono presi con calma aspettando altri podisti al seguito …
Alla fine posso affermare che è stata una bella gara, ottima manifestazione, per questo ringrazio tutti i 2200 podisti al seguito dell’evento , coloro che mi hanno rivolto la parola e un sorriso, coloro che mi sono stati a fanco nella gara, a tutto lo staff organizzativo con a capo Paolo Marino e famiglia, tutto il gruppo pace maker dal primo all’ultimo come si può notare dalle foto qui sotto evidenziate ! Ringrazio Emca Foto che ha messo a disposizione il suo operato e inviatomi delle foto evento ! (www.emcafoto.com)
Vi dò appuntamento al prossimo anno e ai prossimi eventi Stage a Roma che iniziano il 4- 6 gennaio con la Corsa per la Befana!
Se avete vissuto la Mezza Maratona di Fiumicino e volete lasciare un commento sarà lieto di condividerlo con tutti voi per cercare di migliorare sempre il servizio gara pace maker!
Buona corsa e buon divertimento come sempre
Ignazio
Social Play

6 pensieri su “Mezza Maratona di Fiumicino …e gruppo pace maker

  1. Marco Forrest Taddei tramite facebok

    ho seguito per 10 km i palloncini di 1h24′ … è stato veramente coinvolgente e adrenalinico. Non c’erano incitamenti (a quel passo è difficile parlare) ma c’era un bellissimo “sound”, il passo sostenuto, il ritmo che ci davano i pace maker era perfetto, viaggiavamo con un’unica falcata, un unico battito di cuore!!! Poi la pioggia, il vento, mi ha fatto perdere terreno, ma ho continuato ad essere con la mente con loro e sono arrivato all’arrivo sospinto da quella forza!!!

  2. E’ stata un esperienza bellissima…persone eccezionali sia gli atleti che lo staff..umili e disponibili, sorridenti e pronte ad aiutarti, un clima di amicizia e di solidarietà..tutti uniti con una sola passione…la corsa…Con Carlo e Claudio.i Pace maker dell’ora e 45 è stato amore a prima vista..ma anche Ignazio Antonacci, l’ho trovato spettacolare.Certo il tempo non è stato a nostro favore ,infatti pioggia e vento ci hanno fatto compagnia per quasi tutta la gara…arrivando bagnati fradici ….ma felici

  3. Ancora oggi ci penso e sorrido..sono riuscita a fare 21 km in un’ora e 45minuti migliorando di due minuti il mio tempo con una situazione metereologica nn ottimale…tutto grazie a Carlo Ventura e Claudio Hinna i peace maker -angeli custodi di 1.45.00 ..ho incominciato la mia mezza scettica, sicura di nn farcela ma l’incoraggiamento di Carlo e la sua professionalitá, il suo modo di correre facendoci mantenere sempre il passo a 5 al km mi hanno portato fino al traguardo . Claudio e Carlo hanno saputo aiutarci soprattutto nei momenti di difficoltá ..il mio è stato proprio l’ultimo chilometro….Veramente eccezionali….

  4. io non ho corso insieme ai pace maker ma qualcuno mi e passato accanto….sono coinvolgenti riescono a trascinare il gruppetto perfettamente…. io ne conosco alcuni del vostro gruppo Gratton, Inna, Gusai e devo dire che sono dei validi e simpaticissimi atleti…

  5. Leggo i complimenti fatti ai pacemaker ed essendo stato io uno di essi sono io in prima persona che faccio i complimenti a tutti i podisti in generale ed in particolare a coloro che si sono fidati del nostro aiuto e che con esso sono riusciti a centrare i vari obiettivi che si erano prefissati. A tutti costoro volevo dire:”Avete centrato l’obiettivo con pioggia e vento forte….potete migliorare moltissimo credeteci!”. Un grazie ad Ignazio che mi ha dato la possibiltà di vedere la corsa da un altro punto di vista…..ed è stato un punto di vista molto piacevole.

  6. ciao,
    siete stati davvero grandi. Anch’io ho corso con i pace da 1.30 francobollando il nr. 177 (Giorgio?). Avendoti riconosciuto e contatto per mail è stato un piacere correre al tuo fianco per un pò. Dissento solo su una cosa … a me il vento è sembrato sempre “contro” :-) )).
    saluti, complimenti e alla prossima.
    Fabio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>